Legge sulla dissimulazione del volto negli spazi pubblici

Il 23 novembre 2015, il parlamento cantonale ha adottato la legge sulla dissimulazione del volto negli spazi pubblici e la legge sull’ordine pubblico, che stabiliscono che nessuno può dissimulare il proprio volto negli spazi pubblici e che nessuno può obbligare una persona a dissimulare il proprio volto negli spazi pubblici. Gli spazi pubblici sono costituiti dalle pubbliche vie e da tutti i luoghi, pubblici o privati, aperti al pubblico o che offrono servizi al pubblico. Le infrazioni intenzionali sono punite con la multa di competenza municipale da 100.– a 10’000.– franchi.

Il divieto non si applica nel caso di uso di copricapi e di mezzi protettivi o difensivi consoni all’esercizio di una funzione pubblica o prescritti dalla legge o da altre norme particolari per motivi di salute, di sicurezza o di pratica sportiva, oppure in caso di usi e costumi locali in occasione di feste e manifestazioni religiose, culturali, artistiche, ricreative o commemorative.

Link al rapporto del Consiglio di Stato e ai rapporti di minoranza e di maggioranza della Commissione delle petizioni e dei ricorsi: messaggio n. 6732 e rapporti (initiativa); messaggio n. 7055 e rapporti (legge)

Legge sulla dissimulazione del volto negli spazi pubblici del 23 novembre 2015, FUCT 94/2015 del 27.11.2015

Legge sull’ordine pubblico del 23 novembre 2015, FUCT 94/2015 del 27.11.2015

Per un commento rinvio all’articolo di Pepita Vera Conforti, Caccia alle streghe?

Questa voce è stata pubblicata in Velo. Contrassegna il permalink.